MENU
+39 328 249 44 32

Gli errori più frequenti nei siti e-commerce

e-commerce-sicuro

che ogni venditore online dovrebbe aver ben presente…

SITI E-COMMERCE: INFORMAZIONI LEGALI

Le informazioni legali servono a riconoscere esattamente chi si trova dietro il sito e-commerce e sono il biglietto da visita del venditore on-line.
Una presentazione chiara del venditore nel sito e-commerce è fondamentale, commercialmente parlando.

Quando il consumatore ha un´idea precisa sull´identità della sua controparte contrattuale accresce immediatamente la sua fiducia, sia nella sicurezza del sito che nella professionalità che si può aspettare nella vendita

E nel settore e-commerce, la fiducia fa concludere un ordine piuttosto che abbandonare il carrello!

Le informazioni necessarie all´identificazione del venditore sono:
il nome e la denominazione sociale dell´impresa, la sua sede legale, recapiti telefonici e un’ e-mail per assicurare un contatto diretto e immediato con il venditore, la sua partita IVA e il numero di iscrizione al registro delle imprese.
In taluni casi dovranno esser pubblicate anche informazioni sulla composizione sociale e sul capitale versato.

INFORMATIVA SULLA PRIVACY

I dati personali possono esser raccolti ed elaborati solo nel caso in cui ciò sia previsto dalla legge o se per il loro trattamento sia stato raccolto il consenso esplicito e libero dell’utente.

Normalmente il venditore fa compilare un form con dati come nome e cognome, indirizzo, numero di telefono e indirizzo e-mail per la sola esecuzione del contratto di vendita.  Fin qui nessun problema:  è sufficiente l´indicazione generica di tali trattamenti e dei soggetti che sono coinvolti nel trattamento dei dati.

La questione del consenso alla raccolta e trattamento dei propri dati personali è delicata nel caso in cui i dati siano utilizzati per comunicazioni commerciali.  In tal caso la legge prevede che l´utente non solo venga informato a riguardo, ma anche che dia il proprio consenso esplicito libero e scritto al trattamento dei dati  a questo scopo.

Tale consenso deve essere raccolto attraverso un check-box normalmente indicato con una breve dicitura del tipo “desidero abbonarmi alla Newsletter” e che non deve essere preselezionato.

IL DIRITTO DI RECESSO

Questo è il punto focale della normativa sui contratti online. La legge prevede un periodo di ripensamento di dieci giorni lavorativi, a partire dalla conclusione del contratto, in caso di servizi, o dalla consegna della merce, qualora siano stati soddisfatti gli obblighi informativi.

La dichiarazione di volontà del consumatore di recesso dal contratto dovrà esser fatta attraverso una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno e spedita all´indirizzo indicato nell´informativa sul recesso o attraverso e-mail o form on-line (sempre se confermata nelle ventiquattro ore successive da raccomandata). Il venditore è inoltre tenuto ad informare sui tempi della restituzione degli importi pagati, che secondo la legge deve avvenire entro 30 giorni dal momento in cui si è venuti a conoscenza della dichiarazione di recesso.

Sorry, the comment form is closed at this time.